Alimenti e salute: ecco cosa cercano gli italiani a tavola

L’indagine internazionale “Health Wellness and Nutrition è stata condotta su un campione di 30.000 individui in 60 Paesi, tra i quali l’Italia. Vediamo i dati del nostro Paese. Il 57% degli italiani si considera sovrappeso, mentre il 53% (era il 46% nel 2011) vorrebbe dimagrire. Tuttavia solo il 16% in media è fortemente propenso a pagare di più per prodotti salutistici e l’89% non è disponibile a sacrificare il gusto.

Giovanni Fantasia, l’amministratore delegato di Nielsen, azienda leader mondiale nelle soluzioni e informazioni di marketing, ha spiegato come tra i tratti distintivi degli alimenti sono state identificate tre macro-aree di offerta.

Back to basics: tra le caratteristiche maggiormente ricercate dagli italiani troviamo i prodotti al 100% naturali (considerati importanti dal 45% della popolazione), senza coloranti artificiali (indicati dal 43%), OGM free (per il 42%), fatti con vegetali/frutta e senza aromi artificiali (36%), ricchi di fibre (30%), biologici e con aromi naturali (26%). A conferma di questo interesse, i cibi biologici hanno fatto registrare nel 2014 un fatturato pari a 866 milioni di euro, in crescita del 14% rispetto all’anno precedente, lo zucchero di canna 51 milioni di euro con un +16% e il miele 116 milioni di euro, con un +6%. Questi dati si collocano in evidente controtendenza rispetto al resto del grocery, costituendo un driver per il ritorno al consumo di qualità degli italiani.

Less is more: i prodotti “alleggeriti” spesso offrono un vantaggio per la salute; è molto importante l’assenza di colesterolo nei cibi (per il 35% degli intervistati), di grassi (29%), di sodio (28%), di zucchero (27%), di calorie (22%). Gli italiani, inoltre, sono interessati alle porzioni controllate (21%), senza carboidrati (18%), a basso contenuto di fruttosio (16%), senza caffeina (12%), senza glutine (11%). Diversi prodotti leggeri e più facilmente digeribili sono cresciuti nell’ultimo anno: patatine e formaggi light (fatturato pari a 25 milioni di euro, +10%), latte senza lattosio (477 milioni di euro, +15%) e lavorati senza glutine (101 milioni di euro, +31%). In particolare, l’aumento del consumo di patatine è anche conseguenza della tendenza degli italiani a organizzare momenti di svago in casa, effetto dei tagli nelle spese per l’intrattenimento fuori casa dovuti alla crisi.

More is more: avere “di più” di alcuni nutrienti è importante, in particolare gli ingredienti integrali (caratteristica ritenuta rilevante dal 22% del campione), prodotti arricchiti di calcio (19%), a valore elevato di proteine e vitamine (18%), fortificati con minerali (16%), ricchi di grassi insaturi (15%), con considerevole presenza di micronutrienti (11%).
Nelle vendite si è misurato un incremento degli integratori. Per ciò che concerne le strategie per perdere peso, si legge nella ricerca, il 75% intende cambiare la dieta (era l’83% nel 2011), il 73% fare esercizi fisici (54% nel 2011).
Tra i cambiamenti più diffusi nella dieta, emerge ancora dalla ricerca, la lotta ai grassi rimane la priorità assoluta con il 64% delle risposte. Si riscontra, invece, un calo della popolazione che intende rinunciare a cioccolato e prodotti zuccherati: nel 2011 il 65% degli intervistati, nel 2014 “solamente” il 44%.

Il cibo viene visto come fonte di benessere da un maggior numero di persone. Proposte salutistiche possono quindi offrire vantaggi a chi li propone, anche nel mondo dei pubblici esercizi. “Innovare e investire sulla diffusione di prodotti che forniscono benefici legati alla salute è dunque una strategia vincente”, rileva la Nielsen. “Ne è un esempio la crescente diffusione di stevia, dolcificante naturale utilizzato al posto dell’aspartame, e la diffusione di prodotti a base di mais e riso. Si rende necessaria una comunicazione chiara e trasparente per raggiungere il consumatore con un messaggio credibile e verificabile: non solo etichette, ma anche un impegno diretto del produttore e del distributore possono portare un valore aggiunto”.

FONTE: LA CASA FUORI CASA

Con LICET passa dalle parole ai fatti

Fai il Test Gratuito di Auto Valutazione

Misura il valore prodotto e percepito per innovare e migliorare in modo consapevole le tue azioni e comportamenti.
Il sistema LICET® possiede anche un sistema di valutazione partecipata che offre una maggiore garanzia di attendibilità e permette di avere feedback utili su cui orientare il miglioramento sostenibile.
Fai il test gratuito per valutare la sostenibilità dei tuoi comportamenti

Fai il test LICET

Scopri quanto sei sostenibile!

Autovalutazione Sostenibilità

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Compila il form e ti aiuteremo a sciogliere ogni dubbio!

    Inizia adesso il tuo percorso Sostenibile

    Entra anche tu nel Network AREGAI – LICET

    Scegli la soluzione migliore per te!

    Diventare socio di AREGAI vuol dire entrare a fare parte di un sistema di garanzia partecipato dove ognuno svolge un ruolo specifico, con diritti, doveri e responsabilità.

    Socio Ordinario

    € 15/anno

    COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E INFORMAZIONE

    • Accesso al questionario LICET® per imparare a “CONOSCERSI E RACCONTARSI CON IL LINGUAGGIO COMUNE”
    • Accesso al database di Valutazione partecipata delle Aziende LICET
    • Partecipazione gratuita ad eventi organizzati da AREGAI

    Socio Marchio LICET

    € 650/anno

    PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

    • ACCESSO AL QUESTIONARIO LICET®
    • ACCESSO AL DATABASE DI VALUTAZIONE PARTECIPATA DELLE AZIENDE LICET
    • SUPPORTO E CONSULENZA PER ELABORAZIONE E ATTUAZIONE DEL PIANO DI CRESCITA LICET
    • ELABORAZIONE DELLA SMART LABEL LICET E PUBBLICAZIONE SUL SITO AREGAI
    • ANALISI DEL TUO BRAND E PROMOZIONE ONLINE
    • Partecipazione ad eventi organizzati da AREGAI o dai partner e possibilità di presentazione propri progetti.
    • Newsletter con possibilità di inserimento informazioni promozionali per ricerca partner/finanziatori, etc.
    • Pagina dedicata al progetto a cui è assegnato il marchioLICET®.
    • Relazione periodica sul monitoraggio feedback.
    • Monitoraggi annuali e triennali effettuati dalla commissione di controllo.

    Socio Modello LICET

    € 450/anno

    SVILUPPO, PROGETTAZIONE E SUPPORTO

    • Accesso al questionario LICET®
    • Accesso al database di Valutazione partecipata delle Aziende LICET
    • Elaborazione della Smart Label LICET e pubblicazione sul sito AREGAI
    • Partecipazione gratuita ad eventi organizzati da AREGAI
    • Supporto e Consulenza per elaborazione del Piano di Crescita LICET
    • Analisi del tuo Brand e promozione online
    • Newsletter con aggiornamenti di settore regolari
    • Relazione di mecato annuale e monitoraggio Feedback ricevuti