Papa Francesco: presentazione della Lettera Enciclica «Laudato si’» sui temi ambientali

Oggi, 18 giugno 2015, alle ore 11.00 nell’Aula Nuova del Sinodo in Vaticano, si è tenuta la Conferenza Stampa di presentazione dell’Enciclica del Santo Padre Francesco «Laudato si’» sulla cura della casa comune.

Essi affrontano prospettive diverse, ma che la situazione mondiale ci fa scoprire sempre più intrecciate tra loro e complementari: le ricchezze della fede e della tradizione spirituale, la serietà del lavoro di ricerca scientifica, l’impegno concreto, a vari livelli, per uno sviluppo equo e sostenibile. Questo tipo di dialogo è stato presente anche nel metodo di redazione che il Santo Padre ha voluto per la redazione dell’Enciclica. Ha fatto affidamento su un’ampia serie di contributi. Alcuni, in particolare quelli di molte Conferenze episcopali di tutti i continenti, sono indicati nelle note. Come è ormai chiaro a tutti, l’Enciclica prende il nome dall’invocazione di san Francesco d’Assisi:«Laudato si’, mi’ Signore» che nel Cantico delle creature ricorda che la terra, la nostra casa comune, «è anche come una sorella, con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre bella che ci accoglie tra le sua braccia» (n. 1). Il riferimento a san Francesco indica anche l’atteggiamento su cui si fonda tutta l’Enciclica, quello della contemplazione orante, e ci invita a guardare al «poverello di Assisi» come a una fonte di ispirazione. Come afferma l’Enciclica, san Francesco è «l’esempio per eccellenza della cura per ciò che è debole e di una ecologia integrale, vissuta con gioia e autenticità. […] In lui si riscontra fino a che punto sono inseparabili la preoccupazione per la natura, la giustizia verso i poveri, l’impegno nella società e la pace interiore» (n. 10).


Al centro del percorso della Laudato si’, troviamo questo interrogativo: «Che tipo di mondo desideriamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi, ai bambini che ora stanno crescendo?». Papa Francesco prosegue: «Questa domanda riguarda non solo l’ambiente in modo isolato, perché non si può porre la questione in maniera parziale». Questo porta ad interrogarsi sul senso dell’esistenza e sui valori che stanno alla base della vita sociale: «Per quale fine ci troviamo in questa vita? Per quale scopo lavoriamo e lottiamo? Perché questa terra ha bisogno di noi?». Se non ci poniamo queste domande di fondo – dice il Pontefice – «non credo che le nostre preoccupazioni ecologiche potranno ottenere effetti importanti» (n. 160). Queste domande nascono da una constatazione: oggi la terra, nostra sorella, maltrattata e saccheggiata, si lamenta; e i suoi gemiti si uniscono a quelli di tutti i poveri e di tutti gli «scartati» del mondo. Papa Francesco invita ad ascoltarli, sollecitando tutti e ciascuno – singoli, famiglie, collettività locali, nazioni e comunità internazionale – a una «conversione ecologica», secondo l’espressione di san Giovanni Paolo II, cioè a «cambiare rotta», assumendo la responsabilità e la bellezza di un impegno per la «cura della casa comune». Lo fa riprendendo le parole del Patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo: «Che gli esseri umani distruggano la diversità biologica […], contribuiscano al cambiamento climatico […], inquinino le acque, il suolo, l’aria: tutti questi sono peccati» (n. 8). Allo stesso tempo Papa Francesco riconosce che nel mondo si va diffondendo la sensibilità per l’ambiente e la preoccupazione per i danni che esso sta subendo. In base a questa constatazione, il Papa mantiene uno sguardo di fiduciosa speranza sulla possibilità di invertire la rotta: «L’umanità ha ancora la capacità di collaborare per costruire la nostra casa comune» (n. 13); «l’essere umano è ancora capace di intervenire positivamente» (n. 58); «non tutto è perduto, perché gli esseri umani, capaci di degradarsi fino all’estremo, possono anche superarsi, ritornare a scegliere il bene e rigenerarsi» (n. 205).

Fonte: Associazione Ambiente e Lavoro

Con LICET passa dalle parole ai fatti

Fai il Test Gratuito di Auto Valutazione

Misura il valore prodotto e percepito per innovare e migliorare in modo consapevole le tue azioni e comportamenti.
Il sistema LICET® possiede anche un sistema di valutazione partecipata che offre una maggiore garanzia di attendibilità e permette di avere feedback utili su cui orientare il miglioramento sostenibile.
Fai il test gratuito per valutare la sostenibilità dei tuoi comportamenti

Fai il test LICET

Scopri quanto sei sostenibile!

Autovalutazione Sostenibilità

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Compila il form e ti aiuteremo a sciogliere ogni dubbio!

    Inizia adesso il tuo percorso Sostenibile

    Entra anche tu nel Network AREGAI – LICET

    Scegli la soluzione migliore per te!

    Diventare socio di AREGAI vuol dire entrare a fare parte di un sistema di garanzia partecipato dove ognuno svolge un ruolo specifico, con diritti, doveri e responsabilità.

    Socio Ordinario

    € 15/anno

    COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E INFORMAZIONE

    • Accesso al questionario LICET® per imparare a “CONOSCERSI E RACCONTARSI CON IL LINGUAGGIO COMUNE”
    • Accesso al database di Valutazione partecipata delle Aziende LICET
    • Partecipazione gratuita ad eventi organizzati da AREGAI

    Socio Marchio LICET

    € 650/anno

    PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

    • ACCESSO AL QUESTIONARIO LICET®
    • ACCESSO AL DATABASE DI VALUTAZIONE PARTECIPATA DELLE AZIENDE LICET
    • SUPPORTO E CONSULENZA PER ELABORAZIONE E ATTUAZIONE DEL PIANO DI CRESCITA LICET
    • ELABORAZIONE DELLA SMART LABEL LICET E PUBBLICAZIONE SUL SITO AREGAI
    • ANALISI DEL TUO BRAND E PROMOZIONE ONLINE
    • Partecipazione ad eventi organizzati da AREGAI o dai partner e possibilità di presentazione propri progetti.
    • Newsletter con possibilità di inserimento informazioni promozionali per ricerca partner/finanziatori, etc.
    • Pagina dedicata al progetto a cui è assegnato il marchioLICET®.
    • Relazione periodica sul monitoraggio feedback.
    • Monitoraggi annuali e triennali effettuati dalla commissione di controllo.

    Socio Modello LICET

    € 450/anno

    SVILUPPO, PROGETTAZIONE E SUPPORTO

    • Accesso al questionario LICET®
    • Accesso al database di Valutazione partecipata delle Aziende LICET
    • Elaborazione della Smart Label LICET e pubblicazione sul sito AREGAI
    • Partecipazione gratuita ad eventi organizzati da AREGAI
    • Supporto e Consulenza per elaborazione del Piano di Crescita LICET
    • Analisi del tuo Brand e promozione online
    • Newsletter con aggiornamenti di settore regolari
    • Relazione di mecato annuale e monitoraggio Feedback ricevuti