La valutazione Partecipata nella #ColazioneMonferrina

Per spiegare nel dettaglio cosa propone questo format partiamo da qualche domanda: qual è dunque l’obiettivo di questa proposta? In cosa si distingue questa combinazione di alimenti monferrini da qualsiasi altra proposta gastronomica? Dall’applicazione di un modello di sostenibilità chiamato LICET, marchio collettivo creato dalla nostra associazione e basato su 5 valori: il Legame con il Territorio, l’Innovazione, la Competitività trasparente, insieme all’Eco-sostenibilità delle materie prime e la Tutela della persona.

Questi valori, uniti all’attenzione e all’ascolto del giudizio finale dei visitatori, rappresentano il vero valore della Colazione Monferrina. La valutazione partecipata infatti, richiesta a coloro che decideranno di partecipare, sarà un elemento integrante per chiudere il processo proposto dal modello dinamico Licet.

Il questionario proposto al pubblico, strutturato con domande chiuse e aperte (queste ultime volontarie) si basa a sua volta sul modello LICET, per indagare non solo la qualità delle materie prima, ma anche la qualità del servizio, la narrazione che l’accompagna e l’ospitalità a tutto tondo.

Come potete vedere, il questionario è strutturato in modo da avere una compilazione semplice e intuitiva, che permetta al visitatore di compilarlo con facilità e ragionare su quanto esperito. I risultati di questa raccolta sono stati elaborati nell’istogramma seguente:

In seguito verranno elaborati ed affiancati alla valutazione tecnica per lo sviluppo della Smart Label, che potrete consultare a questo indirizzo.

Permettendo la compilazione del questionario, con le conseguenti elaborazione delle domande e ragionamenti intorno all’evento, si vogliono creare i presupposti per attirare visitatori e turisti, che si integrino con i locali nella tutela, nella creazione e nella fruizione di un nuovo concetto di bene comune, in cui qualsiasi iniziativa sia realizzabile, con il coinvolgimento della base come punto di partenza sul territorio.

Per un’analisi di carattere più tecnico, vi rimandiamo al documento di pianificazione dell’evento, consultabile qui.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *